Sentiero numero 4: Nisolt

Itinerario: Bersone - Prasandon - Praso
Tempo: 40 minuti
Colore: Giallo

 Chi percorre questo itinerario, si trova a passare attraverso numerose, piccole località, che nel passato venivano industriosamente impiegate per coltivazioni di vario genere da parte degli abitanti di Borsone e di Praso. 

Con il passare degli anni però anche queste località hanno subito il destino delle altre località di montagna: sono state abbandonate o utilizzate solo marginalmente. Va fatto presente che questa è forse l'unica zona che ancora oggi potrebbe permetterebbe uno sfruttamento agricolo (individuandone le colture adatte) dato che è costituita da ampi terrazzamenti pianeggianti.
Chi sale lungo questo percorso potrà comunque notare come la coltivazione in montagna abbia costretto l'uomo ad agire modellando l'andamento del terreno al fine di ottenere più spazi possibili da sfruttare a proprio vantaggio.
Da qui si può volgere lo sguardo verso la Conca della Pieve di Bono ed il relativo circondariale, vedere bene le rovine ferrigne ed impressionanti di Castel Romano a quota 681 metri, scorgere l'imbocco con le affioranti e rossicce pareti a strapiombo di origine lavica della Valle di Daone con la Cima Lavanech sullo sfondo. 
Proprio percorrendo il tracciato di questo sentiero possiamo ammirare l'intero territorio che comprende gli altri percorsi segnalati e descritti precedentemente, quelli che, se non già percorsi, percorrete domani.

Tipologia di luogo
Sentieri e itinerari

Martedì, 24 Giugno 2014 - Ultima modifica: Mercoledì, 14 Marzo 2018

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam